3 domande a.. Luca Coscelli - Allenatore Giovanissimi Reg. U15


1. Luca, cosa ti ha portato a fare l'istruttore di calcio?

Il fattore principale che mi ha portato a fare l'istruttore, dopo tanti anni vissuti da giocatore, è la passione per questo sport unito alla felicità di stare sul campo. Il pallino di diventare mister c'è sempre stato nella mia testa perché mi è sempre piaciuta l'idea di mettermi disposizione degli altri, specialmente dei più giovani, per cercare di trasmettere loro quello che ho appreso in oltre 30 anni di calcio visto, giocato e studiato.


2. Quali sono gli obiettivi che ti sei prefissato per questa stagione?

Il mio principale obiettivo di questa stagione è supportare i ragazzi nella loro crescita, non solo dal punto di vista calcistico, ma anche da quello umano e mentale, che sono forse i due aspetti più importanti. Mi auguro che possano venire al campo sempre con entusiasmo e con la voglia di migliorare anche se ciò comporta fatica, sacrificio, impegno e anche momenti difficili.


3. Cosa ti piace dello stare insieme ai ragazzi?

Mi piace vedere come loro affrontano il calcio e gli impegni richiesti ma anche come riescono ad apprendere e poi a mettere in pratica le cose che vengono provate in allenamento. Non avere particolari pressioni legate al risultato permette di lavorare bene sui loro margini di crescita. Essendo anche un papà, la relazione con loro mi consente di confrontarmi con problematiche e dinamiche degli adolescenti di oggi che sono ben diverse da quelle della mia epoca e più verosimili a quelle che tra qualche anno vivrò coi miei figli. È una formazione reciproca.




ASD Accademia Sandonatese

Via Croce Rossa 2, 20097

San Donato Milanese (MI)

Telefono: 02 55601543

Fax:  02 5276251

Info: info@accademiasandonatese.it