U16 reg: Punto d’oro... La beffa poi l’orgoglio.

December 3, 2018

 

 

 

OLTEPO VOGHERA - ACCADEMIA SANDONATESE 1-1

 

A volte bastano 18 secondi per passare dal paradiso all’inferno.

 

Ebbene si, dopo 18 secondi ci ritroviamo sotto di un gol senza sapere perché.

Ma se la beffa dura 18 secondi, l’orgoglio e la voglia di rifarsi durano una partita intera.

Mister Gregoriadis è carico ed è il primo a crederci, i fatti gli daranno ragione.

Dopo 20 minuti abbiamo la palla del pari; Nello lanciato in porta da Giuse Napoli mette incredibilmente fuori. Difesa arcigna, raddoppi a centrocampo e tanta grinta sono gli elementi che compongono l’odierno puzzle biancazzurro. Passano i minuti ed aumenta la consapevolezza di potercela fare.

Al 32 la combinazione Napoli-Chaibi porta Crivari a tu per tu col portiere che sventa.

Qualche minuto dolo occasione per i locali ma l’attaccante viene “stritolato”nella morsa marchiata Meo-Cella. Al 37esimo Riello soffoca un tentativo su punizione dell’Oltrepovoghera.  Un minuto dopo la svolta: il capitano recupera palla e serve splendidamente bomber D’Auria, controllo e sfera nel sacco: 1 a 1.

Un minuto dopo rischiamo grosso; azione sulla sinistra, l’attaccante rossonero gira in porta ma Riello, con un riflesso felino, smanaccia in calcio d’angolo. Secondo tempo pronti-via l’ispirato Crivari lancia Nello che si invola in area e spara sul portiere, poi Lomazzo non è fortunato nel tap-in.

I padroni di casa sembrano frastornati e vacillano. Al 52esimo hanno però un sussulto: sfondamento sempre a sinistra dei nostri avversari che porta il numero 9 a concludere, San Riello è ancora li a salvare il risultato.

A stupire oggi però è il carattere dei nostri ragazzi, che lottano su ogni pallone e ogni occasione è buona per ripartire, non saremo belli ma molto efficaci, non diamo mai, a differenza del passato, l’idea di poter capitolare e i tifosi sugli spalti sembrano apprezzare.

“..E’ maturo..” si esclama in tribuna e dal 65esimo sembra proprio così..

Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Dennis Tasca (maiuscola la sua prova), D’Auria si trova la palla del vantaggio passare a un centimetro dalla testa ma la finta di un difensore è provvidenziale.

Minuto 70; Karim spadroneggia a centrocampo, palla a Giuse che serve Sambo il quale, dopo un gioco di prestigio che ubriaca il difensore calcia in porta, il portiere respinge, D’Auria si avventa sul pallone sembra un gol fatto ma stavolta è il numero 1 dell’Oltrepo a travestirsi da Riello ed evitare con un balzo il colpo del KO….Finale thriller: batti e ribatti al limite dell’area, la palla giunge in area biancazzurra dove l’attaccante rossonero decide di “graziarci” spedendo tra le braccia di Ricky. Ultimi secondi sulle barricate, in campo e sulle tribune, il fischio finale è una liberazione, arriva il primo meritatissimo punto che la squadra ha ottenuto mettendo il cuore oltre l’ostacolo. 

18 secondi è il tempo di un sospiro, un brutto sogno che svanisce al risveglio, un incubo che abbiamo vissuto e che i nostri ragazzi ci hanno fatto presto dimenticare.

Ma ora è tempo di festeggiare, pensando alla prossima partita, senza mai smettere di crederci.

 

Accademia Sandonatese

Riello, Meo (s.t. Redaelli), Cella, Cattaneo (s.t. Cavagna ), Baccan, Tasca, Crivari, Lomazzo (s.t. Becciu), Napoli (s.t. Laporta), D’Auria (s.t. Rosa), Chaibi.

 

Prossima partita 

Accademia Sandonatese – Accademia Pavese

Domenica 9 dicembre 2018 ore 9,15

Campo comunale Squeri – San Donato Milanese.

 

Nel video il  gol di D’Auria

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Agonistica: le partite del fine settimana.

November 15, 2019

1/10
Please reload

Post recenti