U16 reg: Battuta d’arresto.

December 18, 2018

 

 

Sconfitta tra errori e sviste arbitrali.

 

Partita difficile. Per tanti motivi. Lo sapevamo e ci eravamo preparati al meglio. Ma la tensione e il nervosismo la fanno da padrone, nel primo tempo. I ragazzi sentono il match e partono contratti. Non succede granchè nella prima mezz’ora, Belitrandi fa buona guardia. Di solito in questi casi è un episodio che sblocca la partita; buona triangolazione dei locali che porta l’attaccante alla conclusione dal limite dell’area: 1 a zero. Quattro minuti dopo Sebastian sfodera tutta la sua bravura volando alla sinistra e mettendo in angolo. Capovolgimento di fronte, Crivari con una serpentina si trova a tu per tu con il portiere che miracolosamente mette fuori. E’il preludio al pari:allo scadere Chaibi batte una punizione dalla trequarti, Criva stacca di testa e serve Tia Rosa che insacca, ma l’arbitro inspiegabilmente annulla. Riguardo le immagini centinaia di volte,ancora non ho capito perché, forse la var avrebbe aiutato….

Entriamo in campo nella ripresa con un altro spirito e i risultati si vedono, concediamo poco o nulla agli avversari e i frutti sperati li raccogliamo al 57esimo;batti e ribatti in area dell’Ausonia, Crivari è più lesto di tutti e di testa insacca. Due minuti dopo avrebbe la palla del sorpasso su punizione ma il tiro è centrale. La pressione aumenta; bomber D’Auria sfrutta un tiro rimpallato e si proietta in area ma viene anticipato dal portiere. Il nuovo entrato Tasca, indemoniato, getta lo scompiglio, Cuzzola combatte, Napoli vuole dimostrare tutto il suo valore e i locali vanno in difficoltà. Nel momento di maggior pressione veniamo beffati da un tiro da fuori area che assume una parabola maledetta. Mancano 5 minuti e ci buttiamo in avanti alla ricerca del pari; a due minuti dalla fine punizione di Chaibi, mischia furibonda in area ma la palla non vuole entrare. La parola fine la mette il direttore di gara che concede allo scadere un gol ai padroni di casa in nettissimo fuori gioco, dimostrando una condotta di gara a dir poco casalinga; mister Gregoriadis verrà infatti allontanato dal campo per aver urlato ai nostri :”non fermiamoci”.

“Era una buona occasione per accorciare, peccato, ora ci aspettano 15 finali dove daremo l’anima..”. Ora lo spartito passa ai ragazzi, sperando di assistere ad un bel concerto.

Biglietti già prenotati per il 12 gennaio: arriva la capolista Alcione.

 

Accademia Sandonatese

Belitrandi, Redaelli (s.t. Tasca) Baccan (s.t. Laporta) Cella, Cattaneo (s.t. Cavagna) Stilo, Chaibi, Crivari (s.t. Lomazzo) Rosa (s.t. Cuzzola) Napoli, D’Auria (s.t.Becciu)

 

Nel video: il gol di Alessandro Crivari

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

U14 prov. (L): Fatica e Carattere!

November 18, 2019

1/6
Please reload

Post recenti

November 18, 2019