U15B prov: Le risposte che volevamo...

March 11, 2019

POL.OR.LUIGI CORSICO - ACCADEMISA SANDONATESE 0-6

 

Dopo la sontuosa vittoria casalinga della scorsa settimana, quest’oggi l’Accademia affronta in trasferta la Pol. Or. S. Luigi Corsico, squadra che occupa l’ultima casella della classifica e pertanto si presenta un’occasione più unica che rara per dare seguito al corso positivo. Come sappiamo però le partite che sulla carta sembrano abbordabili diventano estremamente complicate se non affrontate con il piglio e la concentrazione dovuta.

E’ questa la risposta che attende sia la dirigenza, sia il miste,r che la tifoseria al seguito della squadra.

La formazione dell’Accademia che scende in campo ad inizio gara presenta una serie di novità rispetto a quella che mister Frisari schierò la domenica passata e che ben aveva impressionato per il gioco e la determinazione mostrata sul campo.

In difesa c’è il rientro di Radid, superato il lieve infortunio al ginocchio, sulla fascia sinistra, mentre a centrocampo le forzate assenze di Daluiso e Fumagalli vengono rimpiazzate da Greco (al debutto) e Maiorana. Le due nuove risorse non fanno rimpiangere le pur importanti assenze, Greco si batte da leone dando nerbo e robustezza al centrocampo prima di doversi arrendere ad una fastidiosa tallonite, Maiorana dando impulso ed incisività al gioco. La sua bella prestazione è impreziosita anche da una splendida doppietta.    

Pronti via e l’Accademia si riversa nella metà campo avversaria con determinazione ed in 10 minuti indirizza il match nella giusta direzione. Prima un traversone di Tarantola nel profondo dell’area di rigore avversaria viene raccolto dall’inserimento in velocità di Maiorana sul secondo palo per l’1-0 e subito dopo, su uno schema divenuto ormai ‘’marchio di fabbrica’’, da calcio d’angolo Contilli pennella un cross sul primo palo dove si avventa Varnero, che con uno dei suoi imperiosi stacchi di testa colloca la palla in rete per il 2-0.

Sull’onda dell’entusiasmo dovuto al doppio ed immediato vantaggio, l’Accademia continua ad attaccare sciupando alcune favorevoli e propizie occasioni da rete. E siccome il gioco del calcio regala sempre sorprese, a volte anche spiacevoli e beffarde, si pensa che è tempo di chiudere il match. Succede intorno alla metà del primo tempo quando Tiecher, autore anche lui di una significativa prestazione nell’insolito ruolo di centrocampista, condita da un grande rete realizzata con un ‘’missile’’ tirato da fuori aria per la sua personale gioia dopo che il portiere gliela aveva negata parandogli un tiro dal dischetto, scodella una palombella nel cuore dell’area di rigore, sulla quale Contilli si avventa come un cobra per il morso fatale. Destro al volo e palla in rete per il 3-0 e risultato messo in ghiacciaia.

Dopo il 4-0, siglato da Maiorana ad inizio ripresa a seguito di un pregevole uno-due combinato con Lamghali, mister Frisari comincia il valzer delle sostituzioni dando spazio e minuti agli altri titolari della squadra.

Il gioco non ne risente anzi, anche in considerazione della stanchezza accumulata dagli avversari, aumenta in velocità e precisione. Le poche ripartenze degli avversari vengono sventate dalle chiusure ermetiche di Ceriani, Molgora si disimpegna da par suo con delle uscite di piede rassicuranti, Frisari e Marcelo fungono da frangiflutti davanti alla difesa, mentre Lucianò e Di Meglio occupano le fasce di pertinenza con sicurezza e precisione affidandosi alla corsa ed al loro fatato piede mancino. In attacco Ottolini si fa notare per una prodezza personale sventata dal portiere, Gardiola per il suo continuo ed efficace movimento, che mette in costante apprensione la difesa avversaria non dando mai punti di riferimento ed infine Ferone per il suo modo esemplare di interpretare le gare, che sia una partita intera oppure gli ultimi 10 minuti, sempre a mille, sempre a battagliare, sempre con abnegazione e coraggio, sempre e soltanto per la sua squadra.

Chiudo con una piccola postilla. Alla sesta rete siglata da Tarantola con un tiro da fuori area, la nostra dirigente Eleonora compie un balzo facendo una ruota su se stessa degna della migliore Nadia Comaneci, la regina della ginnastica mondiale. Applausi a scena aperta!! La festa è completa e l’arbitro può fischiare tranquillamente la fine della gara.       

 

 

Prossimo Incontro

Campo Squeri domenica 17.3.2019 ore 09,00

ACCADEMIA SANDONATESE - FATIMA         

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Agonistica: le partite del fine settimana.

November 21, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

November 19, 2019