U16 reg: Applausi e rimpianti.

April 9, 2019

Vantaggio, rimonta, beffa; allo Squeri emozioni a non finire...

 

Gli ospiti si presentano in grande spolvero allo Squeri, squadra in odore di playoff, ma noi non abbiamo paura di nessuno. Fisicamente possenti, impongono un ritmo forsennato alla gara; già all’ottavo Seba deve mostrare tutta la sua bravura ormai consolidata gettandosi sulla destra a respingere un tiro ravvicinato. Tia Rosa mette il turbo e sprinta sulla ripartenza, arriva fino in area di rigore e serve Nello D’Auria che manca di poco la deviazione. La partita è bella ed avvincente: 14esimo minuto, da una azione di sfondamento di Sambo Becciu nasce una punizione che Stilo batte a foglia morta (chi ricorda Mariolino Corso?), ma il portiere degli ospiti si distende e blocca. Ancora Seba sugli scudi 10 minuti dopo, costretto ad usare tutti i suoi centimetri per alzare sopra la traversa un tiro insidioso dell’attaccante vogherese. Alla mezzora tiriamo fuori il pungiglione: sempre Tia sulla destra ingaggia un corpo a corpo col difensore in maglia nera, Chaibi ringrazia e si avventa sulla seconda palla calciando imparabilmente alle spalle del portiere!! Sarebbe importante andare al riposo in vantaggio, così sarà. La ripresa parte coi botti: prima il centravanti ospite da solo in area ci grazie mandando alto sopra la traversa, poi Pietro Cavagna scodella morbida una punizione in area al bacio ma D’Auria arriva con un secondo di ritardo. L’inerzia cambia al52esimo: il centravanti vogherese (una vera spina nel fianco per la nostra difesa) raccoglie un cross da sinistra e pareggia i conti. 4 minuti più tardi la frittata; l’arbitro, fino a qui impeccabile, commette l’unico errore della sua partita a nostro sfavore non vedendo uno sgambetto netto ai danni di Frieri (ottimo il suo rientro) che libera in porta l’attaccante avversario per il 2 a 1: il capitano giustamente protesta e verrà pure ammonito. Scocca l’ora e arriva il momento di fare vedere che anche noi sappiamo giocare a pallone: giro palla lato debole provato e riprovato in allenamento, cross di Fabione Redaelli, velo di Stilo, stop e tiro di Tasca…gol meraviglioso. La partita si infiamma ed entrambe le squadre si allungano. Al 76esimo Belitrandi vola come un angelo a togliere dal sette un tiro micidiale, poi sul calcio d’angolo seguente sventa con un guizzo da gatto una conclusione sottomisura. Quando tutto sembrava avviato al pari, a due minuti dalla fine il numero 9 dell’Oltrepo completa la sua prestazione squarciando di prepotenza la nostra difesa che deve soccombere…un vero peccato. Gli ospiti esultano come se avessero vinto uno scontro diretto, questo dà la dimensione di come la nostra classifica sia bugiarda e come i nostri avversari abbiamo dovuto sudare le proverbiali sette camicie per batterci. Mister Gregoriadis deve ritenersi comunque soddisfatto: la squadra è viva e darà tutto…fino alla fine.

 

Accademia Sandonatese

Belitrandi, Rosa (s.t. Laporta) Cavagna, Cella, Frieri, Tasca, Chaibi, Stilo, Crivari, D’Auria (s.t. Lomazzo) Becciu (s.t. Redaelli)

 

Prossima partita

Accademia Pavese – Accademia Sandonatese

Sabato 13 marzo 2019 ore 15.30

San Genesio ed Uniti

 

Nel video

I gol di Chaibi e Tasca

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Agonistica: le partite del fine settimana.

November 15, 2019

1/10
Please reload

Post recenti