U14 prov L: Una sconfitta a testa alta!

October 8, 2019

Milano 05/10/2019

 

Ausonia - Accademia Sandonatese 4-1

RETI: 10’ pt Latrel (AU), 3’ st Ahmed (ASD), 28’ st Carnisasca (AU), 32’ st Dalla Libera (AU), 34’ st Di Maio (AU)

 

Al triplice fischio dell’arbitro i nostri ragazzi escono sconfitti, ma tra gli applausi del campo di Via Bonfaldini. Sapevamo che sarebbe stata dura contro l’Ausonia, squadra favorita del nostro girone, e così è stato. L’inizio dei padroni di casa è col botto, possesso, giro palla, verticalizzazioni, raddoppi di marcatori, pressing alto da squadra adulta, e l’ASD ad ammirare passivamente. Il vantaggio Ausonia, al 10’, non è che la logica conseguenza del gioco e dell’intensità espressi, Latrel, da fuori, batte l’incolpevole Ventura. A metà del primo tempo un paio di ripartenze dell’ASD, con protagonisti Parlato, Pasini e Wamwayi spaventano la corazzata Ausonia e, in qualche modo, ne scalfiscono le granitiche certezze. Amadio e Rubia si battono in mezzo al campo e propongono per le punte, Rossi alza il suo raggio d’azione, dietro Malanga, Ahmed e Morandi prendono le misure, Vescovo inizia a sgroppare sulla fascia, la partita si fa più equilibrata.

Al 3’ del secondo tempo Ahmed gira al volo su azione da calcio d’angolo, il pareggio è meritato. L’Ausonia, all’arrembaggio, cerca il pareggio con insistenza, ma lascia qualche spazio per le ripartenze di Wamwayi. Vescovo avanza il baricentro con Forni difensore di fascia sinistra. Casale difensore centrale tiene con eleganza, Amato e Santaniello danno vivacità al centrocampo e cercano Wamwayi. Gli attacchi dell’Ausonia si fanno via via più serrati e ci vuole un Super Falco, subentrato a Ventura, per tenere il pareggio, prima salvando di piede su tiro ravvicinato, poi togliendo un diagonale avversario dall’angolino con un volo sublime. Ma quando la pressione Ausonia si fa incessante, Wamwayi, in contropiede fa fuori la difesa di casa e si trova a tu per tu con il portiere avversario che ipnotizza l’attaccante sandonatese e para il suo tiro scoccato da breve distanza. Sul ribaltamento successivo, da un tiro sbagliato, nasce un assist involontario e in scivolata l’attaccante Ausonia Carnisasca riporta in vantaggio i nero-verdi di casa, e i nostri crollano. Non bastano Cavalieri e Tiberi a dare la scossa, in pochi minuti subiamo un “uno-due” che fissa il punteggio sul 4 a 1 per i padroni di casa.

Ha vinto la squadra più forte, ma i nostri ragazzi hanno dimostrato che se la possono giocare con chiunque e, soprattutto, per il cuore messo in campo, hanno meritato gli applausi finali. Forza Ragazzi!

Prossima partita, sabato 12 ottobre alle 14.30, Accademia Sandonatese – Forza e Coraggio.

 

 

ACCADEMIA SANDONATESE: Ventura (Falco 1’ st), Malanga, Morandi (10’ st Casale), Vescovo, Ahmed, Rossi (27’ st Tiberi), Amadio (12’ st Amato), Rubia, (30’ st Cavalieri), Parlato (17’ st Santaniello) Pasini (5’ st Forni), Wamwayi. All.: Albano-Spinelli

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Agonistica le partite del fine settimana.

February 20, 2020

1/8
Please reload

Post recenti